E…state a Cancano!!

 

 

Siamo due nonne: quest’ anno abbiamo avuto la nostra prima esperienza a Cancano con i bambini di terza, quarta e quinta elementare degli oratori S.Luigi e S. Anselmo, di Baggio. Partenza ore 7,00 tutti emozionati, ma nel contempo felici per l opportunità di passare una settimana tutti insieme.

Arrivati a Cancano, si apre ai nostri occhi un incantevole panorama: siamo a quota 1.900 mt., circondati da montagne e laghetti da sogno. Le nostre emozioni continuano nel vedere le “baracche” che ci hanno ospitato: interamente di legno con ogni confort! … ci sembrava di vivere come Heydi. Il salone dove cenavamo e dove coi bambini giocavamo aveva un’ immensa vetrata con vista sulla diga: acqua limpidissima che cambiava colore come il cielo che lì si specchiava. Al mattino, dopo colazione, zaini in spalla e viaaaaaaaaaaa per una lunga camminata… e, anche col fiatone, abbiamo potuto ammirare la flora delle alte quote: stelle alpine, rododendri, genziane, timo e poi le pigne verdi che abbiamo raccolto per fare lo sciroppo per la tosse. Da non perdere la fauna: marmotta, volpe, aquila, gipeto. I bambini ci hanno dato tante soddisfazioni, perchè si rivolgevano a noi per qualsiasi necessità, proprio come se fossimo le loro nonne! Altro bel momento di comunione era la Messa serale con Don Roberto: leggeva il Vangelo stimolando i ragazzi ad esprimere il loro pensiero e dobbiamo dire che molti di loro ci stupivano con le loro riflessioni. Ultimo giorno pronti per un’ altra impresa record: camminata costeggiando i due laghi di Cancano in tempo record! Arrivati in zona pic-nic, dopo aver mangiato pane cotolette e mortadella e bevuto acqua di fonte, un gruppetto di coraggiosi escursionisti tra cui noi due! ha proseguito fino al confine Svizzero!!! Il ritorno è stato benedetto da un temporale, ma, impavidi con le nostre mantelle che ci facevano sembrare tanti pipistrelli colorati, siamo ritornati alla base stanchi ma contenti. Sigh, sigh, sigh… si parte! Questa bella vacanza è finita, ma già ci siamo prenotate per il prossimo anno!

Fausta e Patrizia

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

Cancano …

Sono certo che per tutti voi è la prima volta che sentite nominare questa parola… vi chiederete chi è? cos’è? dov’è? E’ giunto il momento di svelare a voi estranei l’incanto di questo angolo di mondo immerso nella natura.
Cancano è una località situata nel cuore delle alpi retiche, a 2000 mt. nel Parco Nazionale dello Stelvio.
È impossibile potervi raccontare in queste righe l’emozioni che provo a Cancano e l’intera esperienza vissuta quest’anno … però ci proverò!
È il terzo anno che ci vado, ma non mi stanco mai, anzi ogni anno scopro qualcosa di nuovo, di magico … Cancano mi aiuta a crescere!
Iniziamo dal raccontarvi la mia prima esperienza vissuta da educatore con i ragazzi delle medie delle due parrocchie: S.Anselmo e S.Apollinare.
Sono stati otto giorni vissuti con entusiasmo e felicità, fatica e anche qualche incomprensione tra ragazzi… ma giorni intensi, vissuti minuto per minuto.
È sempre una gioia poter lavorare con ragazzi ricchi di emozioni da trasmettere e di talenti!
Eravamo quattro educatori, tutti bravi e competenti nello svolgere il lavoro assegnato dal Don e dalla Suora.
Ecco la giornata con stile: sveglia verso le 7.30, lavarsi e vestirsi in mezz’ora di … musica e poi pronti per una buona e nutriente colazione, riordino della casa, preghiera mattutina e pronti per la gita !!! Zaino in spalla e si cammina…
Raggiunta la vetta ci aspettava un buon pranzo al sacco e verso le 14.00 iniziava il momento serio della giornata chiamato “momento libretto” ben gradito dai nostri ragazzi. Ogni educatore aveva una propria squadra da seguire ed educare.
Dopo il libretto si rientrava nella nostra cara casetta, una buona merenda all’aperto e doccia bella calda!
Verso le 18.00 veniva celebrata la S. Messa nella graziosa cappellina di legno , e poi pronti per la cena preparata dai nostri cuochi.
Verso le 21.00 iniziava la serata preparata da noi educatori: un momento divertente e simpatico, a fine serata veniva eletto lo “sveglione” del giorno. Chiudeva la giornata il momento della memoria: ciascuno di noi, su un piccolo post-it scriveva il “pezzo-giornata” che voleva tenere in memoria, lo consegnava ad una grande paginona di agenda comunitaria e ogni “pezzo” della memoria veniva letto a voce alta per tutti, poi, con il canto della preghiera ortodossa “Vogliamo salutare il di’ che muore…”, tutti a dormire!
Ho sempre detto che la montagna aiuta a crescere e forse, dopo una settimana, anche i ragazzi delle medie hanno capito il vero significato di questa esperienza estiva! La montagna ti mette alla prova in ogni momento, dalla preparazione dello zaino per la gita alla camminata.
Per il gruppo medie la vacanza è finita, il pullman parte … ma io rimango!!!
Saluto i ragazzi con le lacrime agli occhi… ma ora inizia una nuova avventura per me, una nuova esperienza da vivere fino in fondo!

Dieci giorni vissuti intensamente, in cui è stato possibile conoscere nuove persone provenienti da altri oratori.
Come l’anno scorso anche quest’anno ci hanno guidato lungo questa vacanza oltre al caro Don e alla mitica Suora , Valerio educatore di Baggio, simpatico e divertente, e nostri cari amici ed educatori di Lecco.
Poteva sembrare una missione impossibile stare per più di una settimana senza cellulari, facebook, computer.. ma la natura ci ha offerto di meglio!
Paesaggi incantevoli… non è da tutti i giorni aprire la finestra e vedere davanti a te il ghiacciaio dello Stelvio.
Tra le nostre mete escursionistiche: Val trela – lago Turchino 2500 mt, Monte Scale 2495 mt, il Braulio 2890 mt e altre camminate fantastiche, divertenti e faticose… dal bagno alle Ciotole al Baitello… è stato possibile vedere anche qualche tipico e raro animale, perchè Cancano è all’interno del Parco Nazionale dello Stelvio!!! Più di una volta abbiamo visto la volpe, l’aquila, le marmotte, gli stambecchi e, per la prima volta dopo anni, abbiamo avuto la fortuna di vedere addirittura l’orso bruno! Che spettacolo …
In questa vacanza abbiamo imparato molto.. aiutare il prossimo in caso di difficoltà , convivere per dieci giorni pur con caratteri e ritmi diversi, essere un po’ meno egoisti, condividere, vivere nella gratuità e altro di fondamentale per una buona convivenza di gruppo. A volte può essere faticoso, ma alla fine ci siamo riusciti!
Abbiamo vissuto con serietà ed entusiasmo i momenti quotidiani della giornata, ma allo stesso tempo ci siamo divertiti.
Quest’anno ci sono state delle “new entry” nel gruppo, tra questi, ricordo un amico del Don… Beppe, artista scenografo alla Scala e persona fantasiosa.
Tutto è iniziato la mattina della domenica verso le ore 9.00 quando, a sorpresa, sono venuti a trovarci anche i nostri amici di Milano che per vari motivi non sono riusciti a fare la vacanza con noi… mattina passata assieme; verso le 11.00 S. Messa, pranzo sempre ben gradito preparato dalle nostre straordinarie cuoche e, verso le 14.40, le attività preparate e guidate da Beppe. Il pomeriggio e la serata erano divise in tre step… il primo consisteva nel creare una nostra maschera che nascondeva e, al tempo stesso, proteggeva il nostro carattere. Creata la maschera, ci siamo recati al pratone vicino casa e Beppe ha incominciato a scattare foto d’arte a noi ragazzi “mascherati” in viso. Rientrati a casa, merenda e poi ci aspettava di lì a poco una cena alquanto strana, una cena speciale… ovvero avremmo dovuto sì mangiare, ma bendati!
Perchè bendati ? Ecco, questa domanda si può tradurre con un’unica parola: fiducia! Imparare a fidarsi delle persone che ci guidano in questo cammino…
È stata decisamente una cena divertente e interessante, dove i nostri “pastori” ci aiutavano a mangiare, perchè erano loro a vedere… anche per noi!
Alle 21.00 l’ultima attività, nel frattempo i nostri cari amici di Milano sono ripartiti per la grande metropoli.
L’ultima attività è stata quella più creativa: realizzare degli occhiali che rispecchiassero il nostro futuro… io, per esempio, che adoro il teatro, con i molti materiali messi a disposizione ho creato, sulla montatura stessa degli occhiali, un sipario con delle luci. Ognuno ha creato il proprio occhiale… è stato bellissimo! Una giornata ricca di attività, una giornata proprio diversa dal solito!

Ora vi voglio lasciare con un mio pensiero scritto sul pullman di ritorno:

Osservavo il caro Cancano allontanarsi dal pullman , pian piano quella valle si faceva sempre più piccola…
Dopo pochi minuti decido di sedermi a scrivere lì, su quel pullman che all’andata è sempre amato e lodato e che al ritorno maledico profondamente… è normale che dopo venti giorni di Cancano i miei pensieri fossero tanti , avrei voluto fermare il tempo per un momento , per dir grazie un’altra volta a tutte le persone che hanno reso fantastica ancora una volta questa esperienza…
Ogni tanto scrivendo scende qualche lacrima , ognuna segno di un ricordo particolare. Poi mi giro verso il finestrino del pullman, Cancano non si vede più: ormai capisco che la mia estate, la mia vera estate è finita… ma l’amore che provo per quel posto e per voi non finirà mai!
Voglio ricordarvelo così Cancano: Circondati da paesaggi incantevoli… le spaventose e minacciose nuvole; le montagne, nostre fatiche quotidiane; le stelle, minuscoli puntini a brillar nel cielo affiancate dalla sorella luna, che ci illuminava il sentier nella notte fredda e silenziosa… e noi puntini nel buio camminavamo lungo la strada fiancheggiando il laghetto, dove ogni onda arriva a destinazione… a riva Ecco anche noi, esseri forti e grandi, davanti alla maestosa natura non possiamo sentirci che trenta puntini … pronti anche noi, come le onde del lago, a rientrare, ad arrivar a destinazione: Milano!
Gli animali nostri compagni di viaggio e d’avventura… Il rumor del vento passar tra le foglie verdi e ricche di rugiada… e tutta la vasta gamma di colori… solo una valle come quella di Cancano riesce a regalarti qualcosa di impagabile… qualcosa di magico… di unico! Ma una cosa è importante: aver trasmesso agli altri il giusto spirito da vivere a Cancano. Un ringraziamento va al mitico Don, grazie a lui ho conosciuto Cancano; alla straordinaria Suora, compagna di avventura; alle cuoche del turno medie e del turno superiori, ai ragazzi delle medie, a noi educatori, ai miei educatori e a noi ragazzi gruppo ado.
Stiamo sul pezzo!!! Aspetta tutti noi il prossimo Cancano 2013!!!
Un’altra esperienza di vita , di comunità, di gratuità … nella condivisione… canta… e cammina!
Con affetto
Mr. Cancano, ovvero Federico

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

Cancano…
Bisogna andare per apprezzare la bellezza e il silenzio di quel posto.
Chi scrive è Piera: da tre anni salgo grazie a don Roberto e suor Barbara, coi ragazzi di Baggio.
Sono felice di rendermi utile, perché mi piace cucinare! Quest’anno ho avuto Anna insieme e mi è sembrato che la nostra cucina sia stata apprezzata (la porchetta ,la grigliata, ecc…).
Mi alzavo al mattino presto ed era bellissimo vedere la luce del cielo che cambiava ad ogni istante, poi mi sedevo a fare la colazione davanti alla grande vetrata del salone dove vedevo gli uccellini che, sui pini, mangiavano dalle pigne.
Non si poteva non ringraziare il Signore per la meravigliosa vista e per tutto ciò che ha creato e ammirare insieme anche l’opera costruita dall’uomo: la grande diga!
Dopo questo tempo tutto dedicato alla contemplazione e all’ascolto, iniziava il lavoro in cucina: colazione, pranzo, merenda e cena.
Per i ragazzi credo sia stata una bellissima esperienza, anche se all’inizio li vedevo perplessi senza i loro cellulari, che a Cancano non funzionano!!!
Le camminate: quando ritornavano erano stanchi, ma contenti, perché avevano visto l’aquila, le marmotte, la volpe e quest’anno anche l’orso! … al lago vicino a casa.
L’esperienza laboratoriale e creativa con Beppe, scenografo alla Scala di Milano, la cena “bendata!”: per alcuni è stato difficile mangiare ciò che non vedevano nel piatto e doversi quindi necessariamente fidare degli educatori, ma, al termine, tutto bene.
L’ultima sera la fiaccolata dal lago sino alla nostra casa e la serata terminata intorno al fuoco, esprimendo ciò che si è provato in quei giorni, ma la cosa più importante è stato vedere il cambiamento dei ragazzi.
Mi auguro che il Signore mi dia la possibilità di continuare queste vacanze di lavoro e grazie a tutti per avermi sopportato.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Oratorio estivo 2012

Oratorio estivo 2012 (scarica il volantino promemoria)

Ultim’ora: Domenica 27 maggio, durante la messa delle ore 10, verrà dato il mandato agli animatori e ai collaboratori adulti che presteranno il loro servizio nell’oratorio estivo 2012…

11 giugno – 6 luglio dal Lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 17.00
(apertura cancelli ore 8.00 – chiusura ore 19.00)

Anche quest’anno chiediamo un contributo per aiutarci ad affrontare e gestire bene queste settimane. Ci permettiamo di suggerire, senza tuttavia voler limitare la generosità di nessuno, un’offerta minima di 15,00 a settimana. Poi ciascuno faccia i propri conti e dia secondo le proprie possibilità; proprio per questo  chiediamo che l’offerta venga consegnata in busta chiusa.

QUOTA D’ISCRIZIONE INDICATIVA: iscrizione € 10, ogni settimana € 15.

Quota pranzo giornaliera: per 1 figlio € 3.50, per 2 figli € 5.00, per 3 figli € 6,00, agli altri …. ci pensiamo noi!!!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Iniziative oratorio

Ecco alcune iniziative:

autofinanziamento dei giovani del decanato per il pellegrinaggio in Terra Santa: Tempo di chiacchiere

– a Cancano:

PRIMO TURNO PER… Bambini/e che hanno frequentato la 3^- 4^- 5^ elementare
da venerdì 6 luglio a mercoledì 11 luglio (€ 210 Euro)

SECONDO TURNO PER… Ragazzi/e che hanno frequentato la 1^- 2^- 3^ media
da mercoledì 11 luglio a mercoledì 18 luglio (€ 250)

TERZO TURNO PER… Adolescenti e 18/19enni
da mercoledì 18 luglio a venerdì 27 luglio (€290)

Vi ricordiamo che la questione economica come sempre non deve impedire la scelta: siamo comunità!
Iscrizioni entro fine marzo o fino ad esaurimento posti! Scarica il volantino promemoria!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Il grande Presepe Vivente

La Natività

Anche quest’anno le Parrocchie Madonna della Divina Provvidenza, Sant’Anselmo e Sant’Apollinare, con la collaborazione di Rete Baggio, organizzano il Presepe Vivente.

L’evento è in programma domenica 18 dicembre 2011 dalle ore 16:00 alle ore 18:00 presso il Parco di S. Anselmo (con ingresso da via Francesco Rismondo) in Baggio.

Riviviamo Betlemme con la rappresentazione della Natività, laboratori per i più piccoli, musica, canti, caldarroste, cioccolata… per la gioia di stare insieme!

Clicca qui per scaricare la locandina.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Concerto di Natale

DITELO A TUTTO IL MONDO

Nella fremente attesa della Natività di Nostro Signore ci siamo ritrovati venerdì 2 dicembre, nella Chiesa Vecchia di Baggio, in via Ceriani 3, per esprimere la nostra gioia e cantare tutti insieme, guidati dalla bravura e simpatia di Paola Odorico e Carlo Maria Marinoni. Non a caso la serata si intitolava ‘Ditelo A Tutto Il Mondo’: è proprio a tutto il mondo che ci siamo rivolti in un ideale abbraccio musicale. Gli artisti ci hanno riproposto alcuni dei canti natalizi tradizionali, ma anche acceso la lampada su brani meno noti provenienti da altre parti del mondo, nello spirito di universalità che è proprio di questa festività. Italiano, latino, inglese, spagnolo, tedesco, francese: ecco le lingue in cui abbiamo cantato al Signore appena nato…ma non sono mancati nemmeno alcuni idiomi regionali della nostra penisola.

Assieme alla gioia, la meditazione. Mentre le nostre voci si univano nel canto, le nostre menti e i nostri cuori si volgevano al mistero più grande della storia dell’umanità, all’evento che ha cambiato per sempre il mondo.

Venite, adoremus Dominum!

Scarica il volantino della serata; scarica l’mp3 del brano

      E ninna la vo'

A breve sarà disponibile, con una offerta libera, presso il banco della buona stampa, un CD audio con i brani della serata.

      ENinnaLaVo

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Seguici su Twitter!

Da qualche giorno anche la nostra Parrocchia ha il suo spazio su Twitter, l’ormai celebre piattaforma di microblogging che vanta milioni di utenti in tutto il mondo.

Chi è già iscritto a Twitter può seguirci come @sapollinare

Sul nostro spazio Twitter trovi anche tutti gli aggiornamenti di questo sito e ogni giorno, a orari fissi (24, 6, 9, 12, 15, 18 e 21), il versetto di un Salmo.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Oratorio: prossimi appuntamenti

Domenica 20 novembre “Take(a)way” per i preado – ragazzi di seconda e terza media – delle tre parrocchie  S. Apollinare, S. Anselmo e Madonna della Divina Provvidenza (Quinto Romano)
nella palestra dell’oratorio dalle 17.00 alle 21.30 (cena compresa)

Incontri per le famiglie dei ragazzi delle elementari e delle medie:
Sabato 26 novembre, sul tema “Famiglia e lavoro”
Sabato 10 dicembre, sul tema “Famiglia e tempo della festa”
• Ritrovo alle 19.00 in Oratorio
• Cena alle ore 19.30
• alle 21.00 testimonianza di una coppia sul tema e dibattito
• alle 22.45 termine della serata.
Per tutta la serata sarà attivo un servizio di baby‐sitter. Chi avesse difficoltà a intervenire all’intera proposta, può raggiungerci alle ore 21.00.
Occorre segnalare la partecipazione per poterci organizzare: fateci avere l’iscrizione
al primo incontro entro giovedì 24 novembre (iscrizione in oratorio o email con nome, cognome, numero di adulti / ragazzi e data dell’incontro all’indirizzo santapollinare@fastwebnet.it)

Sabato 3 dicembre sera di preghiera per i ragazzi di prima media e le loro famiglie in chiesa vecchia
Domenica 4 dicembre giornata comunitaria per i bambini di terza elementare e le loro famiglie

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

“Ma quanto costa?” “Che cosa devo pagare?”

“Ma quanto costa?” “Che cosa devo pagare?”
Queste le domande che di solito accompagnano ogni iniziativa ed ogni proposta dell’oratorio. La risposta è: TUTTO e NIENTE!
Cioè: tutto ha un COSTO (luce, riscaldamento, manutenzione, acqua, educatore, materiali…) eppure nessuna iniziativa ha un PREZZO FISSO di partecipazione.
“Ci deve pensare l’oratorio”… ma l’oratorio siamo noi!
Allora come si fa? ECCOCI QUA a presentarvi la SCATOLA del GRAZIE!
Come sapete per le varie iniziative ed attività dell’oratorio (catechesi, sport, spazio compiti, domeniche
insieme, attività secondo piano,…) stiamo abbandonando la logica della quota di iscrizione per approdare alla logica dell’esercizio della propria coscienza.

Con grande forza gli apostoli rendevano testimonianza della risurrezione del Signore
Gesù e tutti essi godevano di grande simpatia. Nessuno infatti tra loro era bisognoso,
perché quanti possedevano campi o case li vendevano, portavano l’importo di ciò che
era stato venduto e lo deponevano ai piedi degli apostoli; e poi veniva distribuito a
ciascuno secondo il bisogno. Atti degli apostoli 4,33-35

Tanti sono i modi per restituire e restituirsi in oratorio per la crescita dei propri figli e dei figli di tutta la
comunità: con il proprio tempo, con la preghiera, con i propri talenti, con le proprie risorse e competenze,
con le proprie possibilità economiche.
Quando partecipi alle varie iniziative dell’oratorio o semplicemente stai in oratorio è perché qualcuno ha
già pensato a te, ad accoglierti, a farti trovare un posto pulito ed accogliente, con materiali e attrezzature …
tu puoi allora pensare a qualcun altro.
Per questo utilizzeremo lo SCATOLONE DEL GRAZIE. Sarà lasciato al bar una settimana al mese. Quello che
in coscienza deciderete di condividere vi chiediamo di darlo in busta chiusa, senza nome.
Ecco le settimane della restituzione:
· NOVEMBRE: da domenica 20/11 a domenica 27/11
· DICEMBRE: da domenica 18/12 a domenica 25/12
· GENNAIO: da domenica 22/01 a domenica 29/01
· FEBBRAIO: da domenica 19/02 a domenica 26/02
· MARZO: da domenica 25/03 a domenica 01/04
· APRILE: da domenica 29/04 a domenica 06/05

Scarica il volantino promemoria

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Una sera qualsiasi

Un presepio: atmosfera celestiale… musica dolcissima…
e una di quelle sere in cui non succede mai nulla…

Un incontro teatrale alla Luce del Bambino Gesù
scritto, realizzato e interpretato da Angelo Franchini

Questo incontro teatrale è ambientato in un presepio artistico che non viene mai smontato.
In una sera qualsiasi quattro storie si incontrano davanti alla culla di Gesù Bambino:
l’appello del Caldarrostaio, portavoce della comunità immobile nel presepio, il saluto dell’Uomo che parte alla fine di un amore e di una malattia, la segreta malinconia del Sagrestano nascosta dalla sua comicità e la vicenda di Don Tino, vittima di una drammatica calunnia.

Quattro storie che passano davanti alla culla di Gesù Bambino e sembrano senza speranza…
ma in una sera qualsiasi, da quelle manine aperte, nascerà un “si”.

Angelo FRANCHINI in
Una sera qualsiasi

incontro teatrale natalizio
scritto, realizzato e diretto da Angelo Franchini (www.angelofranchini.it)

Venerdì 18 novembre 2011 – ore 21:00
Parrocchia Sant’Apollinare in Baggio – Milano

INGRESSO LIBERO
(Attenzione! Non è adatto ai bambini.)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Sagra di Baggio 2011 – Le iniziative della Parrocchia

Domenica 16 ottobre 2011 Sagra di Baggio

  • Dalle 9:00 alle 20:00: nel cortile della Parrocchia Pesca di Beneficenza
  • Ore 10.30: S. Messa unificata (non ci saranno le S. Messe delle ore 10:00, 10:30 e 11:30). Al termine della Messa: Benedizione della nuova Via Crucis donata alla Parrocchia dalla figlia dell’autore Angelo Sutti (1902-1994). Segue Buffet in Oratorio.
  • Ore 10:30: visita guidata in Chiesa Vecchia
  • Dalle 11:30 e per tutto il pomeriggio: nel cortile della Parrocchia Banco gastronomico
  • Ore 12:00: momento musicale in Chiesa Vecchia
  • Dalle 14:30: nel cortile della Parrocchia musica dal vivo
  • Nel pomeriggio: in Oratorio Caldarroste e Mercatino con lavoretti dei ragazzi
  • Dalle 15:30 alle 18:00: apertura Presepe Biblico
  • Ore 16:00: visita guidata in Chiesa Vecchia
  • Ore 20:30 ritrovo in piazza Sant’Apollinare e Fiaccolata per le vie di Baggio in preparazione al VII incontro mondiale delle famiglie “La famiglia: il lavoro e la festa”
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
1 2 3 4