26 marzo 2017 – Quarta Domenica di Quaresima, detta “del Cieco” (anno A)

Un volto si illumina: è quello di Mosè che, dopo avere incontrato a lungo Dio, ritorna tra la sua gente con il viso radioso. Un altro uomo è inondato di luce, dopo anni di buio assoluto: non ha mai visto, ma Gesù si è accorto di lui e gli ha spalancato la finestra dei colori, il mosaico dei volti e il quadro della vita.

Quell’uomo non è l’unico né il più grave dei non vedenti: il Vangelo ci rivela che molti intorno a lui negano l’evidenza e scambiano la luce con le tenebre. Posti dinanzi alle sue inesauribili meraviglie, a noi il Signore conceda uno sguardo attento, lo stupore della novità e la riconoscenza per ciò che è bello e buono.

don Paolo

Qui le letture: http://spl.ink/letture_26032017

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail