7 maggio 2017 – Quarta Domenica di Pasqua (anno A)

Un vero discepolo si propone non solo di contemplare, ma di imitare Gesù, ossia di attraversare la vita come Lui, di condividere il suo pensiero, i suoi sentimenti e la sua sollecitudine per quanti gli sono affidati. Il cristiano autentico vive nell’offerta di sé, costante ma sempre nuova, per amore e senza condizioni.

Siamo così portati a considerare la nostra vocazione – data a ciascuno di noi da Dio insieme alla vita – alla luce dell’esempio di Gesù, il pastore bello che si offre totalmente e a cui la vita è restituita. Vogliamo ispirarci a Lui per rinnovare la stupenda esperienza di avere cura dei fratelli, sapendoci custoditi dal Padre.

don Paolo

Qui le letture: http://spl.ink/letture_07052017

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail