24 Maggio 2020 – Ascensione del Signore

Eccoci finalmente di nuovo insieme! E’ significativo ritrovarci, dopo circa tre mesi di
dispersione, intorno a Gesù, il Maestro e il Signore, nel momento del suo ritorno alla gloria
condivisa fedelmente con il Padre celeste. Salendo al Cielo, il Risorto propone e chiede di
continuare il progetto per il quale ha effuso tutta la sua mitezza e ogni sua energia.

“A ciascuno è stata data la grazia per edificare il corpo di Cristo, finché arriviamo tutti alla
conoscenza del Figlio di Dio e all’unità della fede”: così san Paolo esprime la missione della
Chiesa. Soltanto insieme, destinando al bene comune i doni ricevuti, potremo rendere attuale
la presenza del Signore e favorire la crescita imprevedibile ma reale del Regno.

don Paolo

Qui le letture

Partecipiamo alla preghiera dicendo:
SULLE TUE ORME, GESU’, FINO IN CIELO !

Il congedo di Gesù è una benedizione, un’alleanza, una continuazione carica di fiducia
verso i discepoli di tutte le epoche, noi compresi. La lode della preghiera e l’impegno della
testimonianza siano punti fermi per i credenti nello svolgimento di ogni giornata.
PREGHIAMO:

La preoccupazione dei discepoli riguarda l’intero progetto di Dio ma Gesù li esorta a fare
bene la loro piccola parte con la guida dello Spirito. Insegnaci ad intendere ogni incontro e
situazione, tutte le gioie e le fatiche entro un unico provvidenziale disegno. PREGHIAMO:

Pur asceso al Cielo, ritroviamo Gesù vivo e vicino nell’Eucaristia e nella comunità che si
raduna per fare memoria della Pasqua e annunciarla al mondo con franchezza e coerenza.
Questo incontro sia oasi preziosa e nuova ripartenza nel cammino della fede.
PREGHIAMO:

“Asceso in alto, ha portato con sé prigionieri” racconta san Paolo con parole
antiche. La liberazione dalla pandemia ci aiuti a restare umili e a dare più spazio alla
solidarietà. Vivano eternamente felici LUIGI PURICELLI, FRANCESCO ANGELASTRI
e tutti i defunti. PREGHIAMO:

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail