10 settembre 2017 – Seconda Domenica dopo il Martirio di San Giovanni il Precursore (anno A)

Invitati a scrutare, in questo tempo liturgico, l’esempio di Gesù oggi lo contempliamo come il Figlio cui il Padre ha affidato – affinché sia accessibile a tutti – la vita eterna ossia perfetta, estesa oltre il tempo terreno e le fragilità dell’esperienza umana. Chi accoglie Gesù nella fede è già partecipe dell’eternità.

Questo ci stimola a confrontare il nostro modo di vivere sul progetto divino, che si manifesta nell’umanità di Gesù e nel dono personale dello Spirito. La nostra vita, che viene da Dio – scrive san Paolo – sta ritornando a Lui, al seguito di Gesù: ogni nostro passo può e quindi deve renderci figli più vicini e conformi al Padre.

don Paolo

Qui le letture: http://spl.ink/letture_10092017

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail