5 Luglio 2020 – V Domenica dopo Pentecoste

Indimenticabile è la definizione che ci offre la Parola di Dio quando afferma che “la fede è il fondamento di ciò che si spera e la prova di ciò che non si vede”. Grazie a questo consenso dato a Dio, Abramo e i suoi discendenti hanno realizzato l’impossibile e hanno attraversato lietamente ogni aspro itinerario terreno, confidando sulle sue promesse.

La nostra fede, invece, appare sempre condizionata – come la descrive oggi per tre volte il Vangelo – dal desiderio di protezione, dagli imprescindibili legami affettivi e dall’incertezza che ci rende dubbiosi e rinunciatari. Resta tiepida la nostra fede e incapace di sfociare in una vera libertà da noi stessi: siamo sempre o quasi, pertanto, al punto di partenza.

don Paolo

Qui le letture

Partecipiamo alla preghiera dicendo: LA NOSTRA FEDE SIA UN AIUTO PER TANTI !

Decidersi, osare, partire, tentare sono verbi adatti ad esprimere un atteggiamento di fiducia. La fede di sua natura è un legame che procede, è un’avventura che sorprende e non una stanca abitudine. Concedi ad ognuno di noi il coraggio di nuovi percorsi con te. PREGHIAMO:

“Possa tu essere una benedizione: in te saranno benedette tutte le famiglie della terra”: viene concentrata in questa benevolenza la vocazione di Abramo e di ogni credente. Dall’incontro con il Signore anche tramite noi vengano parole, gesti e intenzioni di bene. PREGHIAMO:

La fede non può essere soggetta ai nostri affetti o progetti o umori: poiché riesce a stabilire armonia, Gesù chiede che abbia il primato. Eppure nella realtà Dio resta sottoposto agli ideali e ai desideri. Donaci l’audacia di ribaltare l’ordine che ci siamo dati. PREGHIAMO:

“La fede è il fondamento di ciò che si spera e la prova di ciò che non si vede”. Desideriamo che l’abbraccio della Trinità donatogli nel Battesimo resti fondamentale nella vita di ALESSANDRO e che sia compiuta ogni attesa e speranza per MARIA STELLA VIANA, FRANCESCA FARANO, IDA CATTANEO, VANNA BASSI e per chi si è affidato a te. PREGHIAMO:

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

20 Giugno 2020 – Messa per i nostri defunti

NELL’ ABBRACCIO DI DIO E SEMPRE ANCHE CON NOI

Con affetto e riconoscenza offriamo oggi la nostra Eucaristia, ossia il rendimento di grazie, per quanti sono mancati tra noi in questi mesi, presumendo sicuramente che anche altri sono passati dalla comunità di sant’Apollinare alla celeste Gerusalemme.

Queste sorelle e fratelli li abbiamo ricordati, benedetti, salutati in parte – finché e da quando è stato possibile – mentre degli altri, non citati in questo elenco, non ci è stata data notizia. Siamo comunque certi che nessuno è dimenticato o trascurato dal Signore Gesù, crocifisso, risorto e asceso al Cielo, che ci ha promesso: “Non vi lascerò orfani, ritornerò a voi e vi prenderò con me perché desidero che anche voi siate dove sono io e possiate contemplare la mia gloria e quella del Padre mio”.

don Paolo

Qui le letture

Ascolta qui l’omelia di don Paolo

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

13 Ottobre 2019 – Settima Domenica dopo il Martirio di San Giovanni il Precursore (anno C)

Qui le letture.

Partecipiamo alla preghiera dicendo:

DONACI FEDE E SPERANZA, SIGNORE !  

  • Per la Chiesa, impegnata in questi giorni con il Sinodo per l’Amazzonia: attenta ai segni dei tempi, sappia affrontare con saggezza e coraggio le complesse domande dei nostri tempi. PREGHIAMO:
  • Signore, il conflitto in Siria rinnova il disperato bisogno di pace: ispira i potenti delle nazioni, perché accorgendosi delle sofferenze che ogni guerra porta con sé, abbandonino i progetti di violenza. PREGHIAMO:
  • Per noi, che abbiamo ricevuto il tesoro prezioso della fede: con impegno e responsabilità, sappiamo contagiare il mondo con la gioia che tu ci hai donato. PREGHIAMO:
  • Per le nostre sorelle Teresa e Maria e per i nostri cari o conoscenti che questa settimana ci hanno visibilmente lasciati; per chi, dai mezzi di informazione, sappiamo essere morti per la violenza o per la disgrazia; possano tutti trovare le tue braccia aperte, accoglienti e consolanti, PREGHIAMO:
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail