15 agosto 2016 – Solennità dell’Assunzione della Beata Vergine Maria

Questa solennità fa risplendere, nella trasparenza e nella semplicità della Madre del Signore, la bellezza e il compimento della storia di salvezza, che supererà avversità e resistenze. La Donna luminosa, che genera per il mondo il Figlio portatore della vita di Dio, è preservata dal male, raffigurato – come l’antico serpente – da un enorme drago, definitivamente vinto.

Dio difende la sua creazione e conduce quanti ama – il Figlio come la Madre – presso il suo trono, per essere partecipi della sua gloria anche attraverso la singolarità del corpo, in cui lo Spirito già risiede con la promessa dell’eternità. In mezzo a tanti drammi che sembrano senza fine, il limpido orizzonte della liturgia di oggi ci infonda nuova fiducia.

don Paolo

Qui le letture: http://spl.ink/letture_15082016

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

14 agosto 2016 – Tredicesima Domenica dopo Pentecoste (anno C)

Siamo ancora a Gerusalemme, come la scorsa domenica, nell’affascinante e misteriosa città dove Dio abita sulla terra e da cui parte e a cui ritorna il cammino di ogni uomo e dell’intera umanità. In ognuna delle pagine bibliche, sebbene in forme diverse, oggi emerge l’amore per questa città, “posta sulla cima del monte Siòn” come un faro per tutti i popoli della terra.

Gesù in particolare manifesta nuovamente il suo amore per Gerusalemme non con il pianto – come domenica scorsa – ma con gesti sorprendenti e profetici nel Tempio: rovescia, scaccia ma anche introduce e guarisce. E’ un monito a “cambiare passo” nella fede e a rimettere al centro il progetto e la Parola di Dio, abbandonando le abitudini e i criteri degli uomini.

don Paolo

Qui le letture: http://spl.ink/letture_14082016

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

7 agosto 2016 – Dodicesima Domenica dopo Pentecoste (anno C)

La violenza, che appare una grave piaga anche nel tempo presente, ha radici antiche e profonde perché abita nel cuore umano. Pur conoscendo quanto sia prezioso comprendersi e aiutarsi, l’istinto della rivalità e della separazione rovina tanti progetti di alleanza. Il racconto della devastazione del popolo e del tempio di Gerusalemme è un monito per la storia di oggi.

Anche Gesù piange su Gerusalemme – città che rappresenta il popolo di Dio e il mondo intero – perché è rimasta indifferente ai segni dell’amore con i quali Dio l’ha incessantemente sollecitata ad aprirsi per diventare una luce per i popoli. Il rischio che il giudizio dell’uomo produca situazioni insensate e invivibili quando prevale sulla Parola di Dio è sempre attuale.

don Paolo

Qui le letture: http://spl.ink/letture_07082016

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

31 luglio 2016 – Undicesima Domenica dopo Pentecoste (anno C)

Nel corso dell’anno della misericordia e spiritualmente uniti alla moltitudine di giovani che a Cracovia direttamente o altrove stanno meditando sulla chiamata che il Signore Gesù rivolge loro, anche noi siamo posti oggi di fronte a pagine che mirano a renderci coscienti di quella durezza di cuore che può manifestarsi occasionalmente ma che può anche radicarsi in noi.

Il profeta Elia denuncia la violenza del re e della perfida moglie che con avidità e calunnia strappano ad un uomo giusto la vita per ottenere la sua vigna. Gesù rileva la sottile tragicità dell’indifferenza, che mantiene a distanza chi ci sta accanto e rende vana una vita intera. “Il vostro amore sia sincero e fate di tutto per essere ospitali!” raccomanda perciò san Paolo.

don Paolo

Qui le letture: http://spl.ink/letture_31072016

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

24 luglio 2016 – Decima Domenica dopo Pentecoste (anno C)

“Donami la saggezza necessaria per agire con giustizia e per distinguere il bene dal male”: è questa la richiesta essenziale di Salomone, figlio di Davide, re sapiente e agiato. L’aiuto di Dio appare indispensabile e decisivo per affrontare la vita degnamente e con stabilità. Ma “ciò che appare impossibile agli uomini, è possibile a Dio”, chiedendolo con fiduciosa umiltà.

Noi che ci diciamo credenti siamo spesso poco disposti ad assumere i consigli e gli inviti del Vangelo, ritenendo quindi il nostro modo di pensare e le nostre risorse economiche più affidabili di quanto il Signore Gesù ci indica. In questa domenica la rivelazione di Dio ci sprona a riconoscere come inaccettabile e a superare ogni divergenza tra la vita e la fede.

don Paolo

Qui le letture: http://spl.ink/letture_24072016

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

17 luglio 2016 – Nona Domenica dopo Pentecoste (anno C)

Prima di Gesù e dopo Gesù continua l’incessante trama di bene che Dio Padre dispone per l’intera famiglia umana e che trova il suo centro visibile e imitabile nel Figlio di Dio. L’azione di salvezza è affidata, nella prima e nella nuova Alleanza, a uomini e donne che sono chiamati, consacrati e inviati senza particolari meriti o capacità ma per pura grazia.

Tra quelli scelti per prolungare il legame tra Dio e l’uomo, oggi la Parola narra la vocazione del re Davide, dalla cui discendenza era atteso il Messia. Di questo Gesù parla con i Farisei, chiarendo la signoria di chi viene dal Cielo rispetto al re designato. Anche a noi, consacrati con l’unzione nel Battesimo e nella Cresima, Dio affida la sua benevolenza che è per tutti.

don Paolo

Qui le letture: http://spl.ink/letture_17072016

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

10 luglio 2016 – Ottava Domenica dopo Pentecoste (anno C)

“Prendere o rendere”? Attraverso la scelta tra questi verbi la Parola di Dio ci spinge oggi a riflettere sul compito sociale che sta con la vocazione cristiana. Noi siamo nel mondo ma non apparteniamo al mondo: esso è il luogo in cui manifestare la nostra fede, la benevolenza che Dio ci affida per tutti e uno stile di servizio che prolunga la gratuità ricevuta.

L’impegno di trasformazione delle realtà terrene secondo la volontà di Dio è parte integrante della dignità battesimale: nulla possiamo sottrarre al bene comune dell’ambito civile in cui ci troviamo – daremo quindi al prossimo ciò è giusto dare – ma quello che siamo e facciamo supera infinitamente ogni dovere: solo a Dio riconsegneremo la vita che ci ha donato.

don Paolo

Qui le letture: http://spl.ink/letture_10072016

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

3 luglio 2016 – Settima Domenica dopo Pentecoste (anno C)

Accogliere la nuova alleanza e servire il Signore significa entrare nella logica di un Dio che si consegna “anima e corpo”, oltre ogni attesa. Nella sinagoga di Cafarnao, la grande rivelazione di Gesù, che si presenta come il Pane della vita e come Colui che dà vita con la sua carne e il suo sangue, si conclude con la spaccatura del gruppo dei discepoli.

Poiché il Vangelo non si può ammorbidire e semplificare, il credente è chiamato a fare scelte che esigono coraggio e fedeltà e a seppellire – come ricorda la pagina del libro di Giosuè – tutto ciò che rischia di essere alternativo a Dio. “Chi volete servire?” chiede oggi la sua Parola: a noi la risposta, ma anche la vigilanza su comode illusioni e su propositi superficiali.

don Paolo

Qui le letture: http://spl.ink/letture_03072016

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

26 giugno 2016 – Sesta Domenica dopo Pentecoste (anno C)

Il tema dell’Alleanza accompagna costantemente la relazione di Dio con il suo popolo e sottolinea sia la vicinanza e la benevolenza del Signore sia l’esigenza della reciprocità e dell’appartenenza da parte di chi è stato scelto. La memoria di questo patto è ravvivata da sacrifici e riti, nei quali il sangue, simbolo della vita, assume un valore essenziale.

Così ci raccontano il libro dell’Esodo e il vangelo di Giovanni, facendo sgorgare dalla morte di Gesù il dono di una vita nuova e di una grazia infinita per tutti. Anche oggi, come ogni settimana, noi siamo qui per assumere la parola e la vita di Cristo che sono consegnate a noi perché l’amore di Dio diventi il centro dell’esistenza nel cammino verso la pienezza.

don Paolo

Qui le letture: http://spl.ink/letture_26062016

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
1 2 3 4 43